DONNE D’AFRICA tutte al PAN di Napoli

fotocopertina per blog
Un grande evento per raccontare le Donne Africane.
CONVEGNO + MOSTRA FOTOGRAFICA.
DONNE D’AFRICA nasce dall’idea di raccontare la forza delle donne del continente africano attraverso testimonianze dirette e fotografiche.
Storie di donne appartenenti alle diverse regioni di un immenso continente: Nord Africa (Marocco), Ruanda, Ghana, Namibia e Sudafrica.
E poi gli scatti del fotografo Andrea Mazzella (dal 16 al 20 marzo) per continuare a narrare la vita delle donne di Etiopia, Uganda, Namibia, Mozambico, Angola.
CONVEGNO 16 MARZO ORE 16,30
Introduce: Maria Cristina Ercolessi, professoressa di Sistemi politici e sociali dell’Africa contemporanea presso Università degli Studi di Napoli L’Orientale
Relatori:
  • Christiana Ruggeri, giornalista tg2 e autrice di “Dall’inferno si ritorna. La vera storia di Bibi in fuga dal Ruanda” Giunti editore, reading di Fabiana Sera, attrice e speaker
  • Sara Borrillo, ricercatrice Università degli Studi di Napoli L’Orientale
  • Andrea Maria Romano, direttore scuola orafa Tarì e Ndlovu Mandisa Mandy, studentessa del Progetto scuola orafa per 25 studenti sudafricani
  • Mary Osei, presidente associazione Mondo Senza Confini
  • Maria Cristina Fraddosio, giornalista de La Repubblica – Presentazione progetto documentario “On the tracks. Caprivi Strip: living natural resources”
Modera: Alessandra Laricchia, presidente Café Africa
MOSTRA FOTOGRAFICA 16 – 20 MARZO
OPENING 16 MARZO ORE 18,00
L’Africa è donna e le donne sono l’Africa, negli scatti di Andrea Mazzella, tra Namibia, Angola, Zambia, Uganda, Mozambico ed Etiopia, è contenuto, l’amore, la vita, il sacrificio, la concretezza ed il sogno delle protagoniste senza tempo del continente africano. Lavoro, sorellanza, maternità, danze, riti, giochi, sudore e passione, il piccolo grande universo delle donne d’ebano. Sulla testa il carico del lavoro, dietro la schiena la generazione del futuro, donne su cui tutto poggia, da cui tutto ha origine.
Andrea Mazzella (Napoli, 1976) vive e lavora in Trentino. Fin da giovanissimo si dedica alla sua grande passione: i viaggi nei luoghi più lontani e remoti del pianeta raggiunti con ogni mezzo, collezionando scatti in ogni angolo del globo. In Africa, dove viaggia in oltre 15 Paesi, si appassiona alle etnie della Rift Valley e della fascia sub-equatoriale; l’idea comune di ogni viaggio è quella di avvicinare, raccogliere e custodire la preziosa testimonianza di popoli e tribù le cui tradizioni stanno ormai scomparendo a causa di un processo di “civilizzazione” irreversibile quanto irrinunciabile. (www.andremazzella.it)
DONNE D’AFRICA è un evento di Café Africa (www.cafeafrica.it), associazione che si occupa della diffusione della conoscenza relativa al continente africano per combattere gli stereotipi ad esso associati, ideato da Alessandra Laricchia e sostenuto dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Napoli, PAN – Palazzo Arti Napoli, Swarovski Optik e Chiaja Viaggi.
L’evento, che rientra nella Rassegna “Marzo Donna 2016. Je sto vicino a te” promossa dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Napoli, intende fare avvicinare universi femminili separati da distanze fisiche e barriere culturali per abbattere l’assenza di conoscenza amica dell’intolleranza.
“Dall’inferno si ritorna. La vera storia di Bibi in fuga dal Ruanda” di Christiana Ruggeri, Giunti editore, è una storia vera di annientamento umano, di demoni feroci che va oltre le ragioni storiche, le spiegazioni politiche. Il 7 aprile del 1994 in Ruanda ha inizio un massacro perpetrato dagli Hutu contro i Tutsi e gli Hutu moderati, “l’ultimo genocidio del XX secolo”, che nel libro viene raccontato dall’occhio sincero e senza filtri di una bimba di appena cinque anni. Fabiana Sera, attrice e speaker, leggerà alcuni passi per far rivivere i 101 giorni in cui furono assassinate un milione di persone, un omicidio ogni dieci secondi.
I femminismi in Nord Africa, al di là degli stereotipi occidentali più comuni, nel progetto Svelate di Sara Borrillo e Michela Pandolfi che hanno raccolto le storie di sette donne marocchine con l‘intento di contribuire a superare i veli che separano non i corpi, ma gli immaginari collettivi, e di decostruire lo stereotipo occidentale che considera le donne dei paesi a maggioranza islamica come sottomesse, prive di volontà e mai come protagoniste della propria vita. É un racconto, per immagini e testi, di donne che sfidano discriminazioni reali e immaginate la cui testimonianza in noi ha lasciato una traccia che non potevamo non raccontare. (www.svelate.org)
Un processo di contaminazione tra la cultura sudafricana e la tradizione orafa del “Made in Italy” per 25 giovani. Ndlovu Mandisa Mandy è nel progetto dedicato all’Alta Formazione Professionale nei settori dell’Arte Orafa, Incastonatura di Pietre Preziose, Design del Gioiello e Orologeria promosso dal il Tarì Design School – Tads, la Scuola di Formazione del Centro Orafo di Marcianise e dal Governo del Sudafrica. In tutto 25 giovani dall’età media di 26 anni, selezionati a seguito di un’attività di scouting nelle principali Jewellery Schools ed Engineering University sudafricane.
In una porzione d’Africa, il Caprivi, ovvero la parte nordorientale della Namibia si prova a conciliare tradizione e sviluppo: dalla carneficina degli animali alle quote legali di caccia, dall’economia pastorale al turismo ecosostenibile e al fotosafari. Il  progetto di documentario “On the tracks. Caprivi Strip: living natural resources” (di Mario Bucci, regista, e di Alessandra Laricchia e Maria Cristina Fraddosio) seguirà una donna capriviana la cui vita è stata totalmente cambiata da soluzioni innovative che intendono ristabilire un rapporto tra uomo e natura basato sulle necessità e non sullo sfruttamento tout court. Dalla vita di villaggio ad assistant manager di una struttura turistica e suo marito, un ex-bracconiere che oggi collabora con le autorità governative per la protezione della fauna e della flora.
DONNE D’AFRICA
16 MARZO 2016
ORE 16,30
PAN – Palazzo delle Arti Napoli
Via dei Mille 60, Napoli
Per informazioni:
Alessandra Laricchia
cell. 338.4367262
info.cafeafrica@gmail.com
http://www.cafeafrica.it

Leggi anche: dallinferno-si-ritorna-bibi-cinque-anni-sopravvissuta-al-genocidio-in-ruanda – un post sul libro di Christiana Ruggeri

Comments
4 Responses to “DONNE D’AFRICA tutte al PAN di Napoli”
Trackbacks
Check out what others are saying...


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Benvenuti in Café Africa!

    Café Africa è un viaggio alla scoperta di un continente vasto, vario e pieno di energia.
    Un luogo d’incontro per raccontare l’Africa e per cercare di conoscerla più profondamente, superando i luoghi comuni e i pregiudizi di cui spesso è vittima e indagando su aspetti poco noti.
    Café Africa è un mio personale modo di rendere omaggio all’Africa, terra di cui mi sono innamorata perdutamente al primo incontro.
    Per informazioni, anche di viaggi: info.cafeafrica@gmail.com
    Alessandra Laricchia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: