Niente più avorio nelle case degli italiani?

205057443-eebd73e2-f717-448b-89aa-85437507155d

Una macchina industriale schiacciasassi con statue, oggetti, zanne intere deposte nel bel mezzo del Circo Massimo a Roma per essere polverizzate senza pietà.  In quello che normalmente è un luogo di concerti, spettacoli, giubilei, si è assistito ieri, 31 marzo 2016, alla distruzione di mezza tonnellata di avorio. Un segnale semplice, ma di grande impatto, per far comprendere che dietro quegli oggetti, talvolta delle vere opere d’arte, si nasconde il genocidio degli elefanti africani. Uno sterminio pari a circa 35mila gli elefanti uccisi ogni anno in Africa.

Ma perché distruggere dei prodotti derivanti da zanne di animali oramai uccisi, la maggior parte probabilmente da anni o secoli? Può questo gesto rimetterli in vita o combattere il commercio? E che senso ha distruggere quei pezzi lavorati con arte magistrale da mani artigiane sopraffine?

Leggi tutto: http://transafricana.vanityfair.it/2016/04/01/niente-piu-avorio-nelle-case-degli-italiani/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Benvenuti in Café Africa!

    Café Africa è un viaggio alla scoperta di un continente vasto, vario e pieno di energia.
    Un luogo d’incontro per raccontare l’Africa e per cercare di conoscerla più profondamente, superando i luoghi comuni e i pregiudizi di cui spesso è vittima e indagando su aspetti poco noti.
    Café Africa è un mio personale modo di rendere omaggio all’Africa, terra di cui mi sono innamorata perdutamente al primo incontro.
    Per informazioni, anche di viaggi: info.cafeafrica@gmail.com
    Alessandra Laricchia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: