10 grandi progetti realizzati nel 2014 in Africa

train_angola
Il 2014 ha visto il completamento di alcuni progetti economici epocali in Africa, destinati a trasformare intere regioni.
1. Autostrada Conakry – Bamako
All’inizio del 2014 la Banca Africana di Sviluppo ( AfDB ) ha dato il via al progetto infrastrutturale da 17 milioni dollari per collegare Conakry, la capitale della Guinea, con Bamako in Mali.
L’autostrada transnazionale è l’unico punto di ingresso e di uscita tra le due città e prima del suo completamento era pesantemente sovraffollata e con continue interruzioni ed incidenti. La nuova strada ha quindi migliorato in modo significativo la sicurezza e i tempi di percorrenza, passati da giorni interi a circa 12/16 ore.
Notevole impatto si è avuto anche sul trasporto e lo stoccaggio delle merci, che dal confine della Guinea, un paese che basa la propria economia sulle vendite a Bamako, possono arrivare nella capitale del Mali in non più di 30 minuti.
2. Abidjan Bridge, Costa d’Avorio
Uno dei più grandi progetti della storia della Costa d’ Avorio è stato completato quest’anno. Un ponte da 300 milioni di dollari ora collega le due parti della città di Abidjan attraverso la Ébrié Lagoon.
Il ponte, lungo 592m, è parte di uno sviluppo autostradale più complesso della laguna per un totale di un percorso 6,7 chilometri. In particolare, il collegamento della zona del porto con una superstrada sarà significativo per migliorare il tempo di transito per le merci, molto importante soprattutto per il comparto del cacao, il più grande del mondo.
Il passaggio sul ponte, però, non sarà gratuito. Il gruppo francese Bouygues, che ha costruito il ponte vuole imporre un pedaggio per gli automobilisti di circa 500 – 1.000 franchi CFA ($ 1 – $ 2).
3. Pirate Prison, Somalia
Sin dal 2005 si è dato l’avvio ad un contrasto alla pirateria al largo della Somalia per frenare la perdita di vite umane e di proprietà che riguardano il Golfo di Aden. Nell’aprile 2014 il presidente del Puntland, Abdiweli Mohamed Ali Gaas, ha aperto ufficialmente la più grande prigione per pirati mai costruita nel Corno d’Africa.
Garowe, capitale della regione, è stata scelta come location per la prigione di 500 persone, un progetto finanziato dall’Ufficio delle Nazioni Unite per i Servizi ai Progetti (UNOPS). L’iniziativa giunge quattro anni dopo il primo impegno del Puntland relativo all’antipirateria nel 2010 ed è un’azione importante nella direzione dei diritti civili e del diritto internazionale all’interno del paese.
4. Aeroporto Abu Jifar, Etiopia
Al costo di 49 milioni dollari, la società aeroportuale etiope ha ricostruito l’aeroporto Abu Jifar della città di Jimma, nello stato di Oromia, il più grande dell’Etiopia. Il nuovo aeroporto, che mira a promuovere il commercio regionale ed il turismo nel paese, gestirà voli tra Addis Ababa, Gambela, Assosa e Arba Minch.
L’aeroporto è in grado di ospitare 220 ​​passeggeri e servire aeromobili delle dimensioni di un Boeing B737.
5. Impianto solare, Kenya
Il più grande progetto solare in Africa Orientale è stata completato in Kenya presso l’azienda agricola Williamson Tea nella regione di Bomet. Il sistema solare ridurrà i costi energetici di Williamson Tea di circa il 30%, fornendo energia solare pulita per soddisfare la maggior parte del fabbisogno energetico dello stabilimento di trasformazione del tè, con un costo di circa tre volte inferiore rispetto all’utilizzo di energia con combustibili.
Williamson Tea afferma che attualmente il risparmio è di 1.200 tonnellate di CO2 l’anno. Il parco solare di Solarcentury nel Bomet è uno delle sei sistemi nel mondo che utilizza la tecnologia “Solar Fuel Saver” (SFS), che permette contemporaneamente la produzione di energia  e l’accumulazione, creando un’alimentazione più stabile.
6. Ferrovia Benguela, Angola
Nel mese di agosto di quest’anno la China Railway Construction ha annunciato il completamento del suo secondo progetto ferroviario più grande del continente – una linea di 1344 km che collega le città portuali dell’Angola con le città dell’entroterra della Repubblica democratica del Congo (RDC) e Zambia.
La ferrovia Benguela, oggi paragonabile alla linea Pechino – Shanghai, fu originariamente costruita dai coloni bianchi che iniziarono i lavori nel 1903. Tuttavia, a seguito della guerra civile in Angola, la ferrovia cessò di funzionare. Nel 2005, la China Railway Construction ha proposto un progetto di 67 stazioni con una velocità media di 90 km ed un costo di $ 1,83 miliardi.
La ferrovia Bengula è attualmente la più grande, la più lunga e la più veloce ferrovia esistente in Africa.
7. Impianto di gas naturale, Ghana
Con un deficit di potenza di oltre 400 megawatt, la capitale del Ghana Accra lotta per fornire energia sostenibile e senza interruzioni ai propri cittadini. Le interruzioni di corrente sono all’ordine del giorno e la compagnia energetica principale del Ghana ha anche minacciato di fare tagli di potenza per 24 ore.
Per migliorare questa situazione e garantire gli investimenti esteri nel paese, si è avviato il progetto di estrazione di gas naturale nella città costiera di Atuabo. Il Ghana, la seconda più grande economia dell’Africa Occidentale, è stato colpito da problemi finanziari – la sua moneta deprezzata nei confronti del dollaro di oltre la metà, creando gravi squilibri di bilancio. L’impianto di gas non solo fornirà i 480-550 megawatt di potenza in più, ma ridurrà anche le costose importazioni di energia elettrica dall’estero.
8. Stadio di calcio Akwa Ibom, Nigeria
Nella città nigeriana di Uyo si è realizzato uno stadio con una capacità di 30.000 spettatori. Lo stadio, finanziato dal governo, è stato inaugurato ufficialmente dal presidente Goodluck Jonathan il 7 novembre 2014.
La struttura a due livelli, che utilizza erba naturale e illuminazione high-tech, ha anche una pista di 400m per gli atleti ed è stata soprannominata il “Nest of Champions”. Con un design molto moderno, lo stadio Akwa Ibom è stato modellato sull’Allianz Arena di Monaco di Baviera.
Con un costo approssimativo 96 milioni dollari, il progetto si propone di sviluppare la partecipazione sportiva nello stato di Akwa Ibom e un crescente interesse dei giovani nigeriani per il calcio – sport nazionale del paese.
9. Jasper Power Project, Sud Africa
Il più grande impianto fotovoltaico è stato realizzato quest’anno in Sud Africa. Con 96 MW, il Jasper Power Project nel Northern Cape è ormai operativo e genera energia sufficiente per alimentare 80.000 abitazioni.
Questo enorme progetto, sviluppato e finanziato da SolarReserve, Intikon energia e il Gruppo Kensani, è un altro passo per il Sud Africa verso il raggiungimento dell’obiettivo di 18 GW di capacità di energia pulita entro il 2030. Il progetto Jasper è importante per garantire continuità nella fornitura di energia, attraendo ulteriori investimenti – sia locali che internazionali – e rafforzando la reputazione economica del Sudafrica.
10. Gasdotto Kilwa – Dar, Tanzania
Il gasdotto di 530 km, che va dalla regione costiera Mtwara a Songo Songo nel distretto di Kilwa a Dar Es Salaam in Tanzania, è stato quasi totalmente completato lo scorso dicembre, eccetto una sezione 7 chilometri.
Il gasdotto sarà utilizzato per la produzione di 3.900 MW di energia elettrica con una capacità installata di 784 milioni di metri cubi/giorno di gas. Con le riserve di gas stimate di 43 miliardi di metri cubi e un valore di circa 430 miliardi dollari, il costo del progetto è di circa $ 1,3 miliardi.
Il gasdotto dovrebbe diminuire i costi dell’elettricità termica nel paese da $ 0,34 a $ 0,12. Il proponente del gasdotto, Wentworth Resources Limited, ha dichiarato in un comunicato: “Il progetto è l’inizio del futuro della Tanzania come paese produttore di gas e siamo orgogliosi di essere partner in questa grande impresa.”

Fonte: Mail & Guardian Africa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Benvenuti in Café Africa!

    Café Africa è un viaggio alla scoperta di un continente vasto, vario e pieno di energia.
    Un luogo d’incontro per raccontare l’Africa e per cercare di conoscerla più profondamente, superando i luoghi comuni e i pregiudizi di cui spesso è vittima e indagando su aspetti poco noti.
    Café Africa è un mio personale modo di rendere omaggio all’Africa, terra di cui mi sono innamorata perdutamente al primo incontro.
    Per informazioni, anche di viaggi: info.cafeafrica@gmail.com
    Alessandra Laricchia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: